Aero Club di Genova | In volo sulla mia città

Non si apprezza mai ciò che si ha. Nel mio caso, non si apprezza mai abbastanza la città in cui si vive, Genova. A volte nella vita basta cambiare punto di vista, giusto? Oggi vi racconto un’esperienza meravigliosa, un volo sulla costa ligure e su Genova con Aero Club di Genova.

IMG_6116

Partiamo dal presupposto che per una che fatica a stendere la biancheria dal sesto piano di casa questa è una sfida interessante.
Non ho avuto nemmeno un briciolo di paura o panico da altitudine (ok, forse solo prima di partire, ma una volta salita solo sorrisi), ma lasciatevi raccontare tutto dal principio.

IMG_6113

Ho volato su questo piper dell’Aero Club di Genova, insieme a me il fotografo Roberto Galeno e France-line, presidente dell’Aero Club e pilota del nostro “piccolo aereo”.

Per prima cosa entriamo dall’Aeroporto di Genova, passiamo i controlli e il metal detector, per poi spuntare nella zona dedicata ai voli. I nostri accompagnatori ci lasciano scegliere la meta, o meglio il viaggio, un giro sulla costa fino a Portofino e Sestri Levante. Si va in ufficio, per preparare il piano di volo, peso dell’aereo, peso dei passeggeri, tutto quello che serve sapere per calcolare il necessario per il volo, e subito dopo arrivano i meticolosi e dettagliati controlli agli aerei, alettoni, livello della benzina, un doppio giro intorno all’aereo prima di partire.

Nel frattempo noi abbiamo fotografato, tanto e tutto ciò che potevamo, aerei, dettagli, foto ricordo, video per documentare un giro in aereo che ricorderò ancora per molto, molto tempo.

Finalmente si sale a bordo! Io ho scelto di stare dietro, con una visuale a 360° sul panorama, telefono alla mano e GoPro, ho fatto una cosa come cinquanta video, e credetemi, ne è valsa la pena. Ancora qualche controllo sui comandi e si decolla. Questa è stata una delle parti migliori (anche se mi risulta difficile classificare le cose più belle di quelle due ore), il piper prende velocità sulla pista e si solleva da terra con una leggerezza che quasi non me ne sono accorta.

IMG_6195

Siamo in volo, da una parte il mare piatto e il riflesso del sole, dall’altra Genova, il porto e la Lanterna, il centro storico, e poi Quarto e Quinto, tutte le piccole località della costa, il promontorio di Portofino e il porto di Lavagna fino alla punta di Sestri Levante. Abbiamo virato (abbiamo è un parolone, io in realtà sorridevo e basta) sul verde del promontorio, la vegetazione ligure ad un palmo dal naso, e poi di nuovo il mare e il tramonto dietro ai monti. Poi arriva anche il piper partito con noi, e possiamo vederlo sospeso nell’aria con uno sfondo fatto di mare, barche e piccoli scorsi della nostra Liguria. Uno spettacolo indescrivibile a parole.

Dopo questi mega sorrisi (in volo!) si scende di quota (e qui un pochino di mancamento lo ho, come sempre) e si atterra con la stessa leggerezza del decollo, nemmeno un piccolo sobbalzo sulla pista di Genova. Al nostro arrivo le luci sono più basse, il cielo è più rosa e l’aria più fresca, i colori intorno a noi si tingono del calore del tramonto. Assistiamo alle procedure finali, e non possiamo che sorridere al ricordo di questo pomeriggio elettrizzante. Dopo i doverosi ringraziamenti allo staff dell’Aero Club di Genova e qualche scatto al tramonto, torniamo indietro sempre attraversando l’aeroporto.

IMG_6449

Se in futuro vi capiterà di scegliere un momento per viaggiare su un aereo a quattro posti, io vi consiglio il tramonto, con la sua luce magica e i colori caldi ad illuminare i panorami. Ma devo dire che mi è stata anche consigliata l’alba, dove i colori si fanno più tenui e credo che il sorgere, così come il calare, del sole visto dall’alto sia uno degli spettacoli più suggestivi ai quali ho assistico.

Grazie Aero Club di Genova per questa esperienza, e grazie Roberto Galeno per le splendide foto.

Rispondi